Riassunto 2

I Cinque Aiutanti

Non si può enfatizzare abbastanza la crucialità degli stati mentali. Essi determinano se siamo creativi o distruttivi, felici o depressi, calmi o agitati. In breve: gli stati mentali determinano la qualità della nostra vita. Se versiamo per terra un cappuccino, di solito puliamo immediatamente. Se abbiamo uno stato mentale negativo, cioè uno stato mentale che porta alla sofferenza, spesso non facciamo nulla: perché non sappiamo che si può fare qualcosa. Ma si può.

I cinque aiutanti
1. fiducia, 2. sforzo, 3. consapevolezza, 4. concentrazione; 5.conoscenza.

E’ importante che la consapevolezza sia pura: osservare senza giudizio, o intenzioni nascoste. Solo allora funziona. Creare una piccola distanza tra l’osservazione e il suo contenuto. Non tra l’osservatore (soggetto) e l’oggetto. Non vi è alcun soggetto: solo l’osservazione.

Annunci